Test del DNA

Cos’è e a che cosa serve il test del DNA?

Un test genetico è un esame del DNA, eseguito analizzando un semplice campione di saliva, che ricerca la presenza di alcune varianti nei tuoi geni responsabili del tuo stato di salute.

Il test genetico non è funzionale a una diagnosi né a una prognosi della malattia.

L’obiettivo è quello di individuare dei fattori di predisposizione.

Tutti noi siamo abituati a fare le analisi del sangue le quali però riescono a rivelarci una malattia solo quando è in atto.

Per esempio, quando abbiamo il colesterolo o l’omocisteina alti non abbiamo solo un indice di rischio maggiore di sviluppare malattie cardio – circolatorie ma, purtroppo, abbiamo già in atto uno squilibrio metabolico per il quale bisogna ricorrere a delle vere e proprie terapie.

Sapere invece, che abbiamo una predisposizione, scritta nel nostro DNA significa cercare di conservare il proprio benessere, semplicemente assumendo gli integratori giusti e correggendo il proprio stile di vita in modo mirato.

Perchè il test del DNA è rivoluzionario?

Nonostante la maggior parte del nostro genoma (DNA) sia identica, vi sono delle piccole differenze di sequenza che, insieme all’influenza ambientale (educazione, stili di vita, eventi intercorrenti), concorrono a determinare quell’individualità che è caratteristica dei diversi esseri umani.

Geneticamente siamo quasi identici, ma in ogni gene ci sono punti di variazione, la più comune è un singolo cambiamento di base in una posizione particolare – questa variazione è chiamata polimorfismo a singolo nucleotide, o SNP (si pronuncia SNIP).

Sono queste piccole differenze che determinano chi siamo e definiscono la nostra individualità; ma i geni non sono tutto, essi non lavorano da soli e che non determinano tutto di noi.
La genotipizzazione (genotyping) è la procedura che permette di determinare gli SNPs di un determinato individuo.

Con questa analisi è possibile individuare le nostre caratteristiche genetiche più importanti, quelle che possono influire sulla nostra salute, e mettere a punto delle cure e delle strategie di prevenzione personalizzate sul nostro particolare profilo genetico.

Come selezioniamo i geni

I geni di interesse e le relative varianti dei nostri test vengono selezionati attraverso quatto fasi:

Ricerca nella letteratura scientifica internazionale: la selezione iniziale viene eseguita tra centinaia di abstracts ( sintesi dei lavori).
Scelta degli abstracts più rilevanti secondo parametri che tengano conto sia della significatività statistica relativa al numero dei campioni presi in esame nello studio, sia della fama internazionale della rivista scientifica, che della dimostrata evidenza degli effetti dell’ambiente sul gene.
Stampa dei lavori così selezionati per studiarli approfonditamente, allo scopo di confermare la validità scientifica dell’interazione ambientale con il gene “X” e quindi il suo impatto sulla salute e sul benessere.
Alla fine di questo iter, se è chiara l’evidenza dell’effetto ambientale sul gene “X”, se tale effetto ( dieta, attività sportiva ecc lvogduz.) può essere modificato positivamente e se questo effetto viene confermato in almeno 3 lavori indipendenti, allora la variante genica verrà inclusa nel nostro test.

 

SCOPRI DI PIU’

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *